Ottimizzare il tempo sul lavoro significa usare il tempo della giornata lavorativa in modo più efficiente e molto più produttivo aumentando nel contempo la qualità stessa del lavoro ed il livello della propria soddisfazione.
Questo è importante anzi forse più che importante. Fondamentale!
E nel tempo di settimane, mesi e anni farà la differenza.

10 modi per migliorare la gestione del tempo sul lavoro:

  1. Definisci le priorità.
    Non tutto è ugualmente importante, quindi prenditi del tempo per identificare le attività che hanno la priorità più alta. Questo ti aiuterà a concentrarti su ciò che è più importante e a evitare di sprecare tempo su cose meno importanti.
    Vedi anche “La matrice di Eisenhower“: lo strumento di gestione del tempo basato sulla strategia e tecnica concepita dl generale Eisenhower che consente di migliorare l’assegnazione delle priorità alle attività e le competenze correlate alla gestione dei carichi di lavoro usando 4 quadranti a lista, così definiti: 1 – da fare; 2 – da programmare; 3 – da delegare; 4 – da eliminare.
    ___
  2. Imposta delle scadenze.
    Avere delle scadenze ti aiuterà a rimanere in carreggiata e a evitare di procrastinare.
    Quando sai quando un compito deve essere completato, è più probabile che tu lo faccia.
    ___
  3. Fai delle pause.
    Può sembrare controintuitivo, ma fare delle pause può effettivamente aiutarti a essere più produttivo.
    Quando ti prendi una pausa, ti riposi la mente e il corpo, il che ti permette di tornare al lavoro con una mente più fresca e più produttiva.
    ___
  4. Sii consapevole delle tue distrazioni.
    Ci sono molte cose che possono distrarti dal tuo lavoro, come i programmi di messaggistica, poi i social media, sicuramente la posta elettronica fra domande e newsletter e per concludere, le chiacchiere con i colleghi.
    Fai del tuo meglio per identificare le tue principali distrazioni e trovare modi per ridurle o eliminarle.
    ___
  5. Impara a dire di no.
    Non è sempre possibile fare tutto, per tutto e subito. È importante quindi imparare a dire di no e gestire con positiva consapevolezza il rimorso, alle richieste che non sono importanti o urgenti.
    Questo ti aiuterà a evitare di sovraccaricarti e a concentrarti su ciò che è più importante.
    ___
  6. Delega.
    Se hai troppo da fare, non aver paura di delegare compiti ad altri, collaboratori e professionisti esterni.
    Questo ti libererà tempo per concentrarti sulle attività più importanti ed economicamente ma in realtà globalmente (somma algebrica di tutto l’insieme) risulterà un risparmio. Un vero vantaggio.
    ___
  7. Organizza il tuo spazio di lavoro.
    Un ambiente di lavoro organizzato può aiutarti a essere più produttivo.
    Quando sai dove trovare tutto, è più facile concentrarti sul tuo lavoro e meno probabile che tu perda tempo a cercare le cose.
    ___
  8. Usa strumenti di gestione del tempo.
    Ci sono molti strumenti di gestione del tempo disponibili, come app, software e calendari.
    Questi strumenti possono aiutarti a tenere traccia dei tuoi compiti, impostare scadenze e rimanere in carreggiata.
    Da approfondire (e utilizzare) c’è la “Tecnica del pomodoro” con i 25 minuti di lavoro seguiti da 5 di pausa.
    ___
  9. Fai delle revisioni regolari.
    Prenditi del tempo ogni settimana o mese per rivedere i tuoi obiettivi e il tuo piano di lavoro. Questo ti aiuterà a identificare eventuali aree in cui devi apportare modifiche e a rimanere in pista per raggiungere i tuoi obiettivi.
    ___
  10. Riconosci i tuoi progressi.
    Quando raggiungi un obiettivo, prenditi del tempo per festeggiare i tuoi progressi. Questo ti aiuterà a rimanere motivato e a continuare a lavorare sodo.
    ___

Con questi suggerimenti, è possibile migliorare la gestione del tempo, la qualità della vita lavorativa e non solo e diventare più sereno e produttivo.